fbpx
Mostre Italia Il tempo sospeso, tra foto e video. Sei artisti...

Il tempo sospeso, tra foto e video. Sei artisti raccontano il lockdown

-

Che tempo abbiamo vissuto durante i giorni di quarantena? Chiusi in casa, in apprensione per i nostri cari, lontano dagli affetti alcuni. Altri, in piena emergenza, hanno vissuto l’esperienza più drammatica rischiando la vita o perchè malati o perchè medici, assistenti, infermieri. E molti non ce l’hanno fatta.

tempo sospeso mostra ancona Pia Bacchielli
© Pia Bacchielli

La ricorderemo questa pandemia, la più grave ed estesa. La prima di così vaste proporzioni al mondo. È dedicata a “Il tempo sospeso” la mostra organizzata in collaborazione con il Comune di Ancona assessorato alla Cultura dall’associazione Il Mascherone.

Nel soppalco della grande sala espositiva della Mole, che ospiterà fino a metà gennaio una mostra dedicata a Letizia Battaglia, dal 14 ottobre a domenica 1° novembre saranno esposte le opere di cinque fotografi e un video.

tempo sospeso mostra ancona Simone Francescangeli
© Simone Francescangeli

Il tempo sospeso, tutte le mostre

In mostra Simone Francescangeli (direttore artistico, presente con un video), Pia Bacchielli, Francesca Tilio, Luciano Zamporlini, Claudio Colotti, Grazia De Lucca.

Nei loro scatti c’è lo straniamento, il dolore e il trauma raccontati attraverso narrazioni intime e reportage. I reportage di Claudio Colotti e Luciano Zamporlini sono stati realizzati all’interno dell’ospedale regionale Torrette di Ancona. Colotti come fotoreporter, Zamporlini come ricoverato Covid. Testimonianze, le loro, lucide e sofferte.

tempo sospeso mostra ancona Claudio Colotti
© Claudio Colotti

Il percorso espositivo è stato concepito come un unico percorso: dagli “abbracci negati” di Francesca Tilio, all’esperienza traumatica dentro l’ospedale di Colotti e Zamporlini, alla desolazione degli spazi deserti dove a rimarcare l’assenza è la “seggiola rossa” di Grazia De Lucca, allo straniamento intimo e sofferto di Pia Bacchielli, al video dal ritmo sincopato e febbrile di Simone Francescangeli.

Nell’allestimento, i vincitori e i lavori selezionati del contest #Mostriamoci indetto da Civita Mostre e Musei Spa per opere fotografiche sul tema del “restare in casa”.

tempo sospeso mostra ancona Grazia De Lucca
© Grazia De Lucca

Tutti gli autori

Ecco, uno per uno, per tutti gli autori in mostra.

Simone Francescangeli, Psi-Covid19

Fotografo per passione, spinto dalla voglia di raccontare con i suoi occhi l’anima e la dignità dell’uomo di tutti i giorni, quella parte di mondo che non vive sotto i riflettori degli eccessi, quella che si cela all’ombra del peso del tempo e che scrive la storia dell’uomo in modo invisibile. Dalle strade d’Etiopia alle imbarcazione dell’Oceano pacifico, dalle miniere Boliviane ai ring cubani ed ancora. Storie di uomini e donne. Collabora con l’Agenzia di stampa Zumapress per la sezione approfondimenti.

I racconti sono stati pubblicati all’interno di magazine internazionali come il Washington Post o in circuiti informativi come Npr US o in riviste del settore in Italia, Cile, Argentina, Spagna e Croazia e sono stati premiati ed esposti a concorsi internazionali negli Stati Uniti, Russia, Giappone o a Festival Nazionali.

Pia Bacchielli, Hanging Time

Laureata in Filosofia, è giornalista professionista. Si dedica alla fotografia fin dall’università con reportage e ricerche. Ha partecipato a mostre e progetti editoriali. Fa parte de Il Mascherone, associazione culturale organizzatrice di eventi e manifestazioni.

tempo sospeso mostra ancona Francesca Tilio
© Francesca Tilio

È fotografa e performer, da anni il suo lavoro indaga e rappresenta l’essere umano. Vincitrice del premio Camera d’Oro a Lens Based Art Show di Torino con il progetto di autoritratti ME² e la performance con parrucche per sole donne. Nel 2013 debutta con il Pink Project, il suo lavoro più personale, ne parlano le grandi testate italiane. Pink Project è testimonial della campagna nastro rosa della LILT 2019 (Lega Italiana Lotta ai Tumori) ed è mostra itinerante per la raccolta fondi a favore della lotta al cancro al seno. Uno dei racconti contenuti nel suo primo libro Le femmine sono numeri dispari uscito per Erga edizioni, 9 racconti x 9 pezzi musicali x 9 fotografie scattate da lei, è ora un film dal titolo Vicini (Rai Cinema). Dal 2019 è rappresentata dall’agenzia fotografica LUZ, Milano.

Luciano Zamporlini, Dentro la Zona Rossa

«LuXi Zamp» per gli amici social di Facebook. La sua passione per la fotografia è relativamente recente, nata quasi per caso circa 10 anni fa. Dai primi inizi è stato un crescendo di partecipazioni a momenti ed eventi fotografici. Mostre fotografiche ad Ancona, Agugliano e Chiaravalle, ex docente di Street Photography presso la Scuola di Fotografia “Amici di Carlo”, attuale docente di Street Photography presso l’Università 5 Castelli di Agugliano, amministratore del gruppo fotografico FB Sei di Ancona se-Fotografi. Il suo reportage come ricoverato Covid all’ospedale regionale Torrette di Ancona è stato pubblicato su Panorama.

tempo sospeso mostra ancona Luciano Zamporlini
© Luciano Zamporlini

Claudio Colotti, The Cure of Tenderness

Giornalista pubblicista dal 2010 ha raccontato la cronaca prima su quotidiani e settimanali locali come collaboratore e poi come redattore nella principale emittente televisiva privata delle Marche. Insieme all’attività giornalistica ha coltivato quella di fotografo sociale. MAI+ Il sisma nel centro Italia tra volti e macerie è il suo primo libro fotografico edito dall’Ass. MarcheBestWay. Sempre per lo stesso editore nel 2018 ha dato alle stampe MicroPolis – La città di provincia al tempo del Melting Pot, uno studio sul mutamento del tessuto sociale dei piccoli agglomerati urbani dietro le spinte della modernità. In qualità di fotogiornalista i suoi reportage fotografici sono apparsi sulle testate: il Venerdì di Repubblica, RAI Storia, RSI Radiotelevisione Svizzera, INK, Radici-Racines, The Post Internazionale, SanzaFiltro, Melting Pot Europa e Global Project.

Grazia De Lucca, The Little Red Chair

Per tutti semplicemente Grace. Classe 1982 nata e cresciuta in Veneto, ma di adozione marchigiana dal novembre 2019. Ha studiato grafica pubblicitaria. Si dedica alla fotografia dal 2007.

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

CONCORSO "LA BELLEZZA DEL VENTO"