Abbiamo la passione, l’occhio, la voglia di metterci in gioco e scattare fotografie. Sì ma quali macchine fanno davvero per noi? Quali soddisfano le nostre esigenze? C’è un modo per capire come rapportare le nostre capacità alle specifiche tecniche delle tante macchine fotografiche digitali in commercio oggi?


Ecco che a queste domande viene in contro un’interessante ricerca pubblicata su idealo Magazine, che con la sua piattaforma online permette di comparare i prezzi online e risparmiare anche sulle fotocamere digitali.

Una vera guida all’acquisto e all’uso, realizzata in collaborazione con alcuni dei fotografi di Terraproject, ognuno dei quali ha consigliato una macchina specifica per l’utilizzo che se ne vuole fare.

Ecco i loro consigli.

fotocamere digitali quale scegliere
Fujifilm x100f

Fotocamere Compatte

Buon punto di partenza per chi deve iniziare a muoversi nel mondo della fotografia, le fotocamere compatte si caratterizzano per le dimensioni, abbastanza ridotte, adatte per essere fedeli compagne di viaggio da riporre in borsetta o nella tasca di un giaccone.
Principalmente hanno funzioni già impostate, utili per chi non ha esperienza, e uno zoom ottico, seppur ridotto, che permette di zoommare su alcuni particolari senza però andare a catturare i dettagli.

Insomma, si tratta “un buon apparecchio con capacità anche di video. Poco più grandi di uno smartphone ma la loro resa è altamente superiore” come dice Michele Borzoni (Terraproject), disponibili a un prezzo base di 229 euro circa per una Panasonic Lumix fino ai 910 per una Fujifilm x100f.

Fotocamere Bridge

Dopo le compatte, si sale di livello con le cosiddette fotocamere bridge. Qui possiamo prenderci più libertà di configurazione, andando ad agire direttamente sulle funzioni di scatto – sempre senza esagerare, e godere delle prestazioni di uno zoom ottico più potente che permette di sperimentare e andare a rubare particolari più dettagliati.

Non sono ancora modelli professionali, non permettono di cambiare gli obiettivi e quindi di spaziare troppo all’interno del mondo della fotografia ma con queste fotocamere, che generalmente si rivolgono ad una fascia prosumer, si possono avere diverse soddisfazioni, anche perché sono polivalenti e si adattano a molti contesti.

Macchine che, come spiega Simone Donati (Terraproject) sono “terreno di sperimentazione per le aziende produttrici, presentando innovazioni tecniche importanti, specialmente per quanto riguarda le ottiche, mantenendo prezzi contenuti”.


Una via di mezzo, insomma, tra una compatta e una reflex. Sul mercato si possono trovare diverse soluzioni come la Nikon Coolpix da 375 euro fino alle Sony Cyber-shot a 162 euro.

canon regali san valentino
canon EOS_M50

Fotocamere Digitali Mirrorless

Considerate agli esordi come le sorelle minori delle reflex, le mirrorless, come dice la parola, sono fotocamere senza specchio, interamente digitali. Sono molto apprezzate per la loro capacità di utilizzare obiettivi intercambiabili (come le reflex) mantenendo nonostante tutto dimensioni e peso ridotti. Ogni anno le loro prestazioni raggiungono livelli sempre più alti, permettendo a chi, per esempio, ama girare anche filmati e video, di usare questi apparecchi anche per le riprese (oggi si arriva a girare video in 4K).

Gli scatti, grazie ai sensori più grandi, sono davvero di alta qualità e in questa categoria, come sottolinea Pietro Paolini (Terraproject) si trovano “macchine fotografiche anche professionali, dall’ingombro ridotto proprio per la mancanza dello specchio, e con sensori ed ottiche ad alte prestazioni. Valide anche per il reportage, leggere e meno ingombranti”.

Tra i contro di sicuro il prezzo. Qualche esempio? 1629 euro per una Sony Alpha 7 III o 1808 per una Canon Eos R.

Fotocamere Reflex

Qui entriamo in un livello professionale. Chi sceglie la reflex, infatti, vuole fare un certo tipo di fotografia e, con molta probabilità, ha già sperimentato molti dei modelli di cui abbiamo parlato fino ad ora.

I punti a favore di questo tipo di macchine sono di certo le tante opzioni offerte per lo scatto e il controllo dell’immagine, oltre alla grande varietà di accessori e alle ottiche intercambiabili, da utilizzare per le nostre fotografie. Gli svantaggi? Di certo il peso, le maggiori dimensioni della macchina e la rumorosità di alcune fotocamere (che le rendono quindi non troppo consigliabili in certe situazioni, come ad esempio la street photography).


Le reflex digitali sono ancora le ammiraglie del mondo delle macchine fotografiche. Hanno prestazioni importanti, e ampie linee di accessori, che permettono di customizzare la propria borsa fotografica nel tempo ed in base alle necessità” precisa Rocco Rorandelli (Terraproject).

E ora mettetevi alla prova con i luoghi più belli da fotografare

E adesso che avete le idee più chiare sul modello da scegliere per le vostre esigenze che ne dite di fare pratica sul campo?

Come? Ve lo suggerisce sempre idealo Magazine consigliandovi alcuni luoghi italiani, di sicuro impatto, selezionati dal sito dell’Agenzia Nazionale Turismo.

Luoghi spettacolari che vi permetteranno di mettervi alla prova con il vostro nuovo acquisto in situazioni completamente diverse e con stili diversi, sia in mezzo alla natura che in città.

Come a Ferrara, in Emilia Romagna, in cui potrete dedicarvi a fotografare l’architettura, le piazze, le facciate dei palazzi o Capo Vaticano, in Calabria, una delle 100 spiagge più belle del mondo, tra alberi secolari, sabbia finissima e acqua cristallina.

luoghi da fotografare

Comments

comments