REGGIO EMILIA. Sono una cinquantina le fotografie di Esko Männikkö in mostra alla sede di Collezione Maramotti per “Time Flies. A Highlight“.

 

 

Centrali nella poetica di Männikkö sono il tempo come presenza/assenza, cristallizzato nelle sue immagini, il suo magistrale uso della luce e l’estrema attenzione alla dimensione compositiva, che conferiscono ai suoi lavori una sorta di sospensione metafisica. Questi elementi sostanziali e formali hanno ricondotto e accostato il suo lavoro, da parte di certa critica, alla ritrattistica rinascimentale e alle qualità tonali, compositive e luministiche dei dipinti di Vermeer.

Le cornici, recuperate nei mercatini o realizzate su misura con legno di riuso, costituiscono parte visiva essenziale dell’opera e non dimensione accessoria, e legano il suo lavoro alla tradizione pittorica.

 

 

Esko Männikkö
Organized Freedom 106 2004 stampa a colori a getto d’inchiostro / pigmented inkjet print dalla serie / from the series Organized Freedom
© Esko Männikkö

Esko Männikkö
Organized Freedom 106
2004
stampa a colori a getto d’inchiostro / pigmented inkjet print
dalla serie / from the series Organized Freedom
© Esko Männikkö

 

 

Soggetti favoriti nelle sue fotografie sono oggetti, luoghi, persone e stili di vita autentici, a lui familiari, che riflettono al contempo tratti universali dell’umanità. Il suo approccio è  pregno di grande rispetto e di sensibilità, mai teso alla documentazione, ma alla ricerca di un’empatia, di un contatto autentico che esalti la bellezza degli aspetti ordinari del quotidiano.

Il ritmo compositivo delle sue esposizioni è molto peculiare: pur essendo ogni fotografia autonoma, tuttavia fa spesso parte di una serie, che a sua volta è in dialogo con serie differenti e in continua evoluzione.
In questa mostra sono presentate fotografie scattate dal 1991 al 2013, estratte da numerose serie.

Female Pike (1995–), che l’ha reso famoso, centrata sulle figure di uomini soli delle aree più remote intorno a Helsinki; Organized Freedom (fine anni Novanta–), che raccoglie scatti di luoghi abbandonati e di tracce di umane presenze tra Finlandia, Texas e Reggio Emilia;  Flora & Fauna (2002–), in cui le nature morte sono rivelatrici delle relazioni inestricabili fra uomo e natura, e fra natura e cultura;  Harmony Sisters (2004–), dedicata a dettagli di animali impagliati e addomesticati;  Blues Brothers (2009–), un omaggio alle sculture funerarie dei cimiteri, principalmente italiani, erose dal tempo.

 

 

[quote_box_left]

Time Flies. A Highlight

Dove: Collezione Maramotti, via Fratelli Cervi 66, Reggio Emilia

Quando: fino al 27 settembre 2015

Orari: giovedì e venerdì 14.30 – 18.30 ; sabato e domenica 10.30 – 18.30. Chiuso dall’1 al 25 agosto.

Info: 0522 382484 ; info@collezionemaramotti.org ; www.collezionemaramotti.org

[/quote_box_left]

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY