E’ dedicato all’Oriente il tema del festival di fotografia Diecixdieci che si terrà a Gonzaga e Luzzara nel week end dal 28 al 30 settembre con mostre aperte fino al 7 ottobre.

Il festival di fotografia contemporanea, giunto alla sua quarta edizione, è organizzato dal Collettivo Diecixdieci in collaborazione con L’Officina dell’Immaginazione e Fondazione Un Paese, con il patrocinio del Comune di Gonzaga e del Comune di Luzzara.

diecixdieci festival gonzaga
© Grassani

Il tema

L’Oriente, che è stato così a lungo solo sommariamente immaginato, è in un certo senso ancora da conoscere o, per meglio dire, da ri-conoscere e la fotografia è il medium ideale per tentare di schivare l’eurocentrismo, di cui è da sempre impregnato ogni sguardo che l’Occidente rivolge alle altre culture”.

Sono le parole di Serena Marchionni di Ikonemi a introdurre il tema Oriente della nuoav edizione del festival che seguirà un itinerario immaginario tra i luoghi della fotografia che furono già frequentati da Paul Strand, Gianni Berengo Gardin, Luigi Ghirri, Stephen Shore e Olivo Barbieri.

diecixdieci festival gonzaga
© Mizzotti

Le ambientazioni

Otto le ambientazioni scelte per ospitare le dodici mostre degli autori, tutti di rilevanza internazionale, chiamati a rappresentare un’idea di Oriente in forma documentaria attraverso i codici dell’architettura, del reportage sociale, dello studio etnografico o della dimensione concettuale.

All’ex convento di Santa Maria di Gonzaga, saranno esposti i lavori di Gianpaolo Arena (My Vietnam), Stefano Cerio (Chinese Fun), Laura Liverani (Ainu neno an ainu), Micamera (Visioni di case che crescono) e Simone Mizzotti (Ningbo Polytechnic).

diecixdieci festival gonzaga
© Arena

Al Teatro Comunale di Gonzaga si troveranno invece i lavori di Ikonemi – Bab_03 – Dimora mentro nella Torre Civica di Gonzaga, Alain Delorme (Totems), Vittorio Mortarotti (The first day of good wheater), Filippo Venturi (Made in Korea, Vincitore Call for Entry 2018 – “Oriente”).

Al Circolo Filatelico, Numismatico ed Hobbistico di Gonzaga, invece, Ettore Moni (“An Empty Valley”, vincitore concorso “Miglior portfolio” 2017) mentre al Teatro Sociale di Luzzara, Michele Borzoni (Workforce). Infine nello Spazio Corriera di Luzzara, Alessandro Grassani (Ulan Bator, Mongolia).

Diecixdieci

Apertura mostre dal 28 settembre  al 7 ottobre

ORARI:

VENERDI 28\9  –  21:00-24:00
SABATO 29\9    –  10:00-24:00
DOMENICA 30\9  –  10:00-20:00
SABATO 6\10  –  10:00-12:30 16:00-19:00
DOMENICA 7\10  –  10:00-12:30 16:00-19:00

Tutte le info sul sito web: festivadiecixdieci

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here